Companies / Aziende,  Fabrics/Tessuti,  Fashion/Moda

Levi’s introduces a percentage of hemp in the new collection

Italiano/English below

Levi’s presenta nella nuova collezione alcuni modelli di giacca (Trucker) e di jeans (511 Slims) che contengono il 30% di canapa insieme al cotone. L’azienda definisce il tessuto “canapa cotonata”. L’introduzione accanto all’ “assetato” cotone di una fibra ottenuta da una pianta che richiede meno acqua è un piccolo passo avanti nel percorso verso la sostenibilità.

Riguardo il cotone utilizzato da Levi’s, al momento il 34% è prodotto in base all’iniziativa Better Cotton, ossia tramite un programma di formazione degli agricoltori coinvolti sulle modalità di coltivazione di questa pianta utilizzando meno acqua e meno sostanze dannose (nota: il cotone non è biologico). L’azienda prevede di impiegare il 100% di cotone ottenuto con questa modalità entro l’anno prossimo.

Altri modelli Levi’s affiancano al cotone il TENCEL™ Lyocell,  un tessuto ottenuto da polpa di legno ricavata da fonti vegetali certificate e controllate, con un processo di trasformazione chimica a circuito chiuso, ossia che ricicla l’acqua e riutilizza il solvente con una percentuale di recupero superiore al 99%. In alcuni modelli è utilizzata la tecnologia REFIBRA™ che affianca alla polpa di legno gli scarti di cotone per produrre il TENCEL™ Lyocell.

Levi’s da alcuni anni sta gradualmente introducendo iniziative per ridurre il consumo di acqua (Water Less technology), per limitare l’impiego di sostanze chimiche dannose (Screened Chemistry Program), per offrire ai clienti la possibilità di acquistare capi vintage (rimodellati da RE/DONE), oltre a iniziative che riguardano aspetti sociali (Levi’s sustainability ).

Nota per Levi’s: perché sul sito non aggiungete il tipo di tessuto tra i criteri di selezione dei capi, visto che sta diventando importante per tanti consumatori?


English: Levi’s introduces a percentage of hemp in the new collection

Levi’s presents some models of jacket (Trucker) and jeans (511™ Slims) which contain 30% canapa together with cotton. The company defines the fabric as “cottonized hemp”. The introduction of a fiber obtained from a plant that requires less water alongside the “thirsty” cotton is a small step forward on the path to sustainability.

Regarding the cotton used by Levi’s, at the moment 34% is produced according to the Better Cotton initiative, ie through a training program for the farmers involved in cultivating this plant using less water and less harmful substances (note: the used cotton is not organic). The company plans to use 100% cotton obtained in this way by next year.

Other Levi’s models alongside cotton are made of TENCEL™ Lyocell, a fabric obtained from wood pulp from certified and controlled vegetable sources, with a closed-circuit chemical transformation process, which recycles water and reuses the solvent with a percentage of recovery over 99%. In some models the REFIBRA™ technology is used, which combines the wood pulp with cotton scraps to produce the TENCEL ™ Lyocell.

For some years, Levi’s has been gradually introducing initiatives to reduce water consumption (Water Less technology), to limit the use of harmful chemicals (Screened Chemistry Program), to offer customers the opportunity to buy vintage clothes (reshaped by RE/DONE), as well as initiatives concerning social aspects ((Levi’s sustainability ).

Note for Levi’s: why don’t you add on your website the type of fabric among the selection criteria of the garments, since it is becoming important for many consumers?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

20 − twenty =